DAB-Design

>> Sei nella Sezione Arte contemporanea
>> Progetto DE.MO.

Il merchandising museale raccorda due eccellenze del nostro Paese: musei e design. Il concorso DAB-Design – giunto alla sesta edizione – si rivolge a designer italiani under 35, per progetti ispirati al patrimonio culturale e artistico italiano, da destinare al merchandising nei bookshop e artshop museali.

 

Il concorso – promosso da GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani in collaborazione con il Comune di Modena, e sostenuto dalla DGAAP (precedente acronimo dell’attuale Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura) nell’ambito del progetto DE.MO. – si propone di offrire opportunità per nuovi sbocchi occupazionali e creare nuove figure professionali; valorizzare i progetti attraverso esposizioni e mostre e incentivarne la successiva produzione per la vendita negli spazi commerciali dei musei, anche coinvolgendo aziende del settore.

 

Nelle passate edizioni di DAB-Design sono stati selezionati complessivamente più di 430 prototipi, progettati da 140 designer, per le mostre realizzate presso la Galleria Civica di Modena, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Macef di Milano, Castel Sant’Elmo di Napoli, il MAXXI di Roma. Tra questi, alcuni sono stati prodotti da aziende specializzate o autoprodotti dagli stessi designer e presentati presso Triennale Milano, Museum Expressions di Parigi e Open Design Italia a Venezia e a Trento, oltre che commercializzati in diversi bookshoop, tra cui quelli della Biennale di Venezia, del Mart di Trento e del Madre di Napoli.

 

Per partecipare è necessario presentare progetti o fotografie dei prototipi, oppure oggetti già realizzati ma non ancora commercializzati.

 

Scadenza domande: 23 novembre 2015

 

DAB-Design – Bando di concorso

 

I VINCITORI

 

Il Premio Speciale MiBAC Sezione Contemporaneo (€ 2.000,00) è andato a Davide Tuberga (Bologna, 1987) per il progetto “RPCO– Rapid Process for Concave Objects”, che presenta non solo l’oggetto finito, ma anche il dispositivo necessario alla sua produzione: una speciale stampante 3D.

 

Il Premio Speciale MIBACT Patrimonio Culturale (del valore complessivo di € 2.000,00), dedicato ai lavori ispirati alla ricchezza del panorama storico-artistico italiano, viene ripartito e assegnato ex aequo a Michela Bortolozzi (Venezia, 1986) e Federico La Piccirella (Modena, 1986). La prima presenta “Kit Enjoy Italy: Enjoy Venice”, stampo per lecca-lecca che richiama le forme di elementi architettonici peculiari della città lagunare; un oggetto scelto dalla commissione per la sua semplicità e quindi immediata fattibilità, ma anche per la visione di scala che propone, dato che Kit Enjoy Italy può infatti essere agevolmente customizzato su ogni città italiana, proponendosi come oggetto al tempo stesso unico e massivo. Un valore, quest’ultimo, che si riscontra anche nell’altro progetto premiato: “Memories” di Federico La Piccirella presenta il classico gioco del Memory, costruito sul repertorio iconografico di un singolo museo, oppure di una singola mostra.

 

La commissione ha assegnato inoltre un totale di € 7.000,00 agli 11 creativi selezionati, come sostegno alla realizzazione dei loro progetti: Michela Bortolozzi (Kit Enjoy Italy: Enjoy Venice), Federico La Piccirella (Memories), Maddalena Vantaggi (di-af-fetti), Alessandra Benigno con Davide Negro (Make Your Own creative view), Noemi Romano (Drops), Jessica Russo (Monreale ’15), Ilaria Bortolussi (Tobi), Emanuela Stocco (Vattelapesca).

 

Una selezione di 34 progetti, scelti tra gli oltre 150 che hanno partecipato al concorso, è stata esposta in una mostra al MAXXI di Roma dal 18 dicembre 2015 al 24 gennaio 2016.

 

Commissione selezionatrice: Sandra Tucci (DGAAP), Francesca Condò (DG Musei), Luigi Ratclif (GAI), Michele Zini architetto e designer dello Studio ZPZ Partners di Modena (in qualità di presidente).