Italian Council – edizione 11 – Vincitori

Layout grafico progetto Italian Council

>> Sei nella Sezione Arte contemporanea
>> Progetto Italian Council

La Commissione di valutazione di Italian Council per il triennio 2022-2024 è composta da Fabio De Chirico, Direttore del Servizio II – Arte contemporanea che la presiede su delega del Direttore Generale; da Claudio Varagnoli, architetto e professore ordinario all’Università di Chieti e Pescara, Presidente del Comitato tecnico-scientifico per l’arte e l’architettura contemporanee; da Antonia Alampi, storica dell’arte, critica e curatrice, direttrice della Spore Initiative Foundation di Berlino; da Alfredo Cramerotti, critico, curatore e artista, direttore della Mostyn Gallery di Llandudno (Galles); da Roberta Tenconi, curatrice della Fondazione Pirelli HangarBicocca di Milano.

 

>> VINCITORI AMBITO 1 – COMMITTENZA INTERNAZIONALE E ACQUISIZIONE DI NUOVE OPERE PER I MUSEI PUBBLICI ITALIANI

 

Sono 12 i vincitori dei finanziamenti per i progetti culturali legati alla committenza di nuove opere di artisti italiani o attivi in Italia per l’acquisizione di musei pubblici italiani e relativa promozione internazionale dell’undicesima edizione di Italian Council, a fronte di 24 candidature pervenute. I progetti selezionati dalla Commissione sono i seguenti:

  • Radio Papesse (Firenze) con TIMESPAN (Helmsdale, UK), per il progetto Life Chronicles Of Dorothea Ïesj S.P.U. del collettivo ALMARE, destinato al Museion di Bolzano
  • Associazione per la Gamec (Bergamo) con Kunsthaus Baselland (Muttenz, Svizzera), per il progetto Deserters (Disertori) di Chiara Bersani, destinato all GAMeC di Bergamo
  • Lo schermo dell’arte (Firenze) con Talbot Rice Gallery (Edimburgo, Scozia, UK), per il progetto La montagna magica (The Magic Mountain) di Micol Roubini, destinato al MAN Museo d’Arte della Provincia di Nuoro
  • Archive Kabinett (Berlino, Germania), per il progetto Bologna St.173, Un viaggio a ritroso di Muna Mussie, destinato a MAMbo di Bologna
  • Fondazione smART – Polo per L’arte con Aksioma – Institute for Contemporary Art (Ljubljana, Slovenia), per il progetto Second Order Reality di Carola Bonfili, destinato al MAXXI di Roma
  • MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna con IVAM – Institut Valencià d’Art Modern (València, Spagna) e De Appel Amsterdam (Amsterdam, Olanda), per il progetto Monowe Series di Ludovica Carbotta, destinato al Castello di Rivoli – Museo di Arte Contemporanea (TO)
  • Orto Botanico di Roma, Dipartimento di Biologia Ambientale, Sapienza Università di Roma (Roma) con Eötvös Loránd University Botanical Garden (Budapest, Ungheria) per il progetto Avant que nature meure di Silvia Cini, destinato all’Istituto Centrale per la Grafica a Roma
  • Careof (Milano) con Le Cube (Rabat, Marocco), per il progetto Mater Frioul di Fatima Bianchi, destinato al MART di Rovereto
  • Fondazione ICA (Milano) con SODA-School of Digital Art, Manchester Metropolitan University (Manchester, UK), per il progetto 20/20.000Hz del duo Masbedo, destinato a Museo del Novecento di Milano
  • Associazione Culturale Palazzo Monti ETS con The Byrd Hoffman Water Mill Foundation (Water Mill, NY, USA) per il progetto Ghostwriting Paul Thek. Time Capsules and Reliquaries di Alessandro Di Pietro, destinato al Madre di Napoli
  • Tiroler Landesmuseen (Innsbruck, Austria), per il progetto Anna Scalfi Eghenter – SEWV di Anna Scalfi Eghenter, destinato al Museo di Palazzo Collicola di Spoleto
  • ZEIT (Cagliari) con Museo MAN (Nuoro), Arts Centre Viernulvier (Ghent, Belgio), Teatro di Sardegna (Cagliari) e Flux Factory (New York, USA), per il progetto The Last Lamentation di Valentina Medda, destinato al MAMbo di Bologna

Decreto Direttoriale n. 418 del 27.10.2022
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 1 – Sezione I
IC 11 – Verbale n. 1 del 24.10.2022

 

>> VINCITORI AMBITO 2 – PROMOZIONE INTERNAZIONALE DI ARTISTI, CURATORI E CRITICI ITALIANI

 

Sono 16 i vincitori dei finanziamenti per i progetti culturali legati alla promozione internazionale di artisti, curatori e critici della undicesima edizione di Italian Council, a fronte di 38 candidature pervenute: 4 mostre monografiche all’estero, 1 partecipazioni a eventi internazionali per artisti italiani o residenti in Italia e 11 pubblicazioni internazionali. I progetti selezionati dalla Commissione sono i seguenti:

 

I progetti selezionati dalla Commissione sono i seguenti:

 

MOSTRE MONOGRAFICHE IN ISTITUZIONI STRANIERE

  • Mimosa House, Londra (UK), per la mostra Ab Ovo di Adelaide Cioni, a cura di Ilaria Puri Purini
  • Ruber.contemporanea con Nitsch Museum, Vienna (Austria), per la mostra Andrea Cusumano. Raumdramaturgie, a cura di Fabio Cavallucci e Giulia Ingarao
  • BPS22 Musée D’Art de la Province de Hainaut, Charleroi (Belgio), per la mostra Glory VI – Arsenal di Pietro Fortuna
  • Associação Zé Dos Bois – ZDB, Lisbona (Portogallo), per la mostra Pablo Echaurren and the Counterculture in Italy (working title) a cura di Natxo Checa e Sara De Chiara

 

PARTECIPAZIONI A MANIFESTAZIONI INTERNAZIONALI

  • Liverpool Biennial of Contemporary Art (UK), per la partecipazione di Binta Diaw alla Biennale di Liverpool 2023 con il progetto Chorus of Soil

 

PUBBLICAZIONI INTERNAZIONALI

  • Fondazione Ermenegildo Zegna (Trivero, Biella) per il concept book Visible: Seen Through Art. From Artwork to Policies and Care, a cura di Martina Angelotti, Matteo Lucchetti, Judith Wielander, NERO
  • O’ Associazione non profit (Milano) per il volume Italian Zines 1978—2008 a cura di Dafne Boggeri, Les presses du reél (Digione)
  • Villa Romana (Firenze) per il volume MANIFESTIAMO The Transformative Energies of an Artists’ House in Florence, a cura di Angelika Stepken, Distanz Verlag (Berlino) – rinuncia al finanziamento (vedasi aggiornamento del 23.11.2022)
  • Fondazione Torino Musei | GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino per il volume CHIARA CAMONI. Serpentesse (working title), a cura di Elena Volpato, A+Mbookstore Edizioni
  • Alma Mater Studiorum – Università di Bologna per il volume Skank Bloc Bologna: Alternative Art Spaces Since 1977 a cura di Roberto Pinto, Francesco Spampinato, Mousse Publishing
  • Lungomare ETS (Bolzano) per il volume Lungomare reader (working title), a cura di Angelika Burtscher e Daniele Lupo, Spector Books (Lipsia)
  • Associazione ON (Bologna) per il concept book Il non detto di Fiamma Montezemolo, NERO
  • Centre Art Contemporain Genève (Ginevra, Svizzera) per il concept book Daily Dense Dance Desiderio (DDDD) di Riccardo Benassi, a cura di Andrea Bellini, Kate Crawford, Motto Books (Genève/Berlin/Lausanne)
  • Bibliotheca Hertziana, Istituto Max Planck per la Storia dell’arte (Roma) per il volume Now we have seen. Women and Art in the Seventies in Italy, a cura di Giorgia Gastaldon, Silvana Editoriale
  • Viaindustriae (Foligno) per il volume E IL TOPO. (Storia di una rivista d’artista con un’insolita strategia editoriale), a cura di Gabriele Di Matteo e Franco Silvestro, A+Mbookstore Edizioni
  • Villa Arson (Nizza, Francia) per il volume Le Futur derrière nous. L’art italien depuis les années 1990. Le contemporain face au passé, a cura di Marco Scotini, Silvana Editoriale
  • Artkademy Officina (Milano) per il concept book Caro Campo. Diario di lavoro di Alberonero, Viaindustriae – scorrimento graduatoria (vedasi aggiornamento del 23.11.2022)

Decreto Direttoriale n. 417 del 27.10.2022

IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 2 – Sezione II
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 2 – Sezione III
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 2 – Sezione IV
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 2 – Sezione V
IC 11 – Verbale n. 1 del 10.10.2022
IC 11 – Verbale n. 2 del 24.10.2022
IC 11 – Verbale n. 3 del 24.10.2022

 

>> VINCITORI AMBITO 3 – SVILUPPO DEI TALENTI

 

Sono 24 i progetti vincitori dei grant per l’Ambito 3 – Sviluppo dei Talenti dell’undicesima edizione di Italian Council, bando internazionale promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura a supporto della creatività contemporanea italiana, fortemente impegnato sul fronte della promozione dell’arte e della ricerca artistica, critica e curatoriale italiane all’estero. Su un totale di 60 candidature pervenute, l’Ambito 3 finanzia 7 residenze all’estero per artisti, curatori e critici e 17 progetti di ricerca artistica, critica e curatoriale internazionale. I progetti selezionati dalla Commissione sono i seguenti.

 

GRANT PER RESIDENZE ALL’ESTERO DI ARTISTI, CURATORI E CRITICI

  • Sergio Racanati (artista) presso Residência Artística Campo de Heliantos, Alter do Chão, Santarèm (Brasile)
  • Rebecca De Marchi (artista) presso Savannah Centre for Contemporary Art, Tamale (Ghana)
  • Pamela Breda (artista) presso Max Planck Institute for Empirical Aesthetics, Francoforte (Germania)
  • Giulia Vismara (artista) presso Sound and Image Research Group, University of Greenwich, Londra (Regno Unito)
  • Sara Alberani (curatrice) presso documenta und Museum Fridericianum gGmbH, Kassel (Germania)
  • Maria Di Stefano (artista) presso The Room Projects, Parigi (Francia)
  • Eugenia Delfini (curatrice) presso The Clemente Soto Vélez Cultural & Educational Center Inc., New York (Stati Uniti)

GRANT PER IL SOSTEGNO DELLA RICERCA DI ARTISTI, CURATORI E CRITICI

  • Caterina Pecchioli (artista) per il progetto Decolonizing the Gaze: The Colonial Heritage of Italian and International Fashion Design and Its Impact on the Collective Imagination
  • Gaia Martino (curatrice) per il progetto For Zitkala-Sa: the moment we choose to love
  • Caterina Silva (artista) per il progetto Echoes of future bodies
  • Laura Burocco (critica) per il progetto A South-North Dialogue on Afroindigenous Art
  • Mariana Ferratto (artista) per il progetto Memoria de la Materia
  • Livia Milani (curatrice) per il progetto Scars of the land: minerals, conflicts, e-waste
  • Giovanna Silva (artista) per il progetto Wonders of the Modern World
  • Fabrizio Gitto (critico) per il progetto La fotografia italiana contemporanea come strumento critico per l’architettura: contesti, protagonisti e narrazioni (1975-1990)
  • Clara Rodorigo (curatrice) per il progetto In Lucid Dreams We Dance
  • Alessandra Pomarico (curatrice) per il progetto Wider ecologies of knowledge: art, pedagogy and community. Per un’ecologia dei saperi: arte, pedagogia e comunità
  • Giovanni Giacomo Paolin (curatore) per il progetto Building Resistance
  • Martin Romeo (artista) per il progetto HUMAN VERSE
  • Alessandra Arno (curatrice) per il progetto Mediterranea – Analisi sulla produzione audiovisiva sperimentale di genere dell’area del Mediterraneo
  • Sonia D’Alto (curatrice) per il progetto Confabulazioni e spiritualità insorgenti (working title)
  • Luisa Turuani (artista) per il progetto 1 secondo 1 grammo
  • Niccolò Moronato (artista) per il progetto Guaiana Toscana
  • Edoardo Visalli (artista) per il progetto Hyperimage

Decreto Direttoriale n. 190 del 4 agosto 2022
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 3 – Sezione VII
IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 3 – Sezione VIII
IC 11 – Verbale del 29.07.2022
IC 11 – Verbale del 01.08.2022
IC 11 – Com. stampa vincitori Ambito 3 – 04.08.2022

 

AGGIORNAMENTO 23.11.2022 – SCORRIMENTO DI GRADUATORIA
Con Decreto Direttoriale n. 517 del 23 novembre 2022, vista la rinuncia al finanziamento da parte dell’Associazione Villa Romana per il progetto editoriale Manifestiamo, si approva la graduatoria aggiornata per la Sezione V dell’Ambito 2, che si pubblica in sostituzione della precedente.

Lo scorrimento della graduatoria vede come primo progetto idoneo quello proposto da Artatemi Officina (Milano) per il concept book Caro Campo. Diario di lavoro di Alberonero, Viaindustriae.

 

IC 11 – Graduatoria definitiva Ambito 2 – Sezione V