PAC – Piano Arte Contemporanea

Il PAC – Piano dell’Arte Contemporanea è stato istituito dall’Art. 3 della L. 29/2001 recante le Nuove disposizioni in materia di interventi per i beni e le attività culturali con lo scopo di incrementare il patrimonio pubblico di arte contemporanea mediante l’acquisizione di opere di artisti italiani e stranieri. La Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, in attuazione dell’Art. 3 della L. 29/2001 e visto l’Art. 21 del DPCM 169/2019 recante il Regolamento di organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, degli uffici di diretta collaborazione del Ministro e dell’Organismo indipendente di valutazione della performance in merito alle competenze della DGCC per l’attuazione del PAC, indice dal 2020 una selezione pubblica per il finanziamento di proposte finalizzate all’incremento delle collezioni pubbliche italiane.​